Perché portare il profumo

Perché portare il profumo

Ci sono almeno 25 ragioni per cui indossiamo un profumo.

Questo l’ho imparato durante un corso di profumeria di una settimana un paio di settimane fa nella città cattedrale di Roma.

Eravamo circa 30 studenti di tutti i ceti sociali, nazionalità e fasce di età.

Un conduttore di Berlino, un artista astratto del Surrey, un organizzatore di ritiri yoga dalla Toscana, un distributore di profumi, un appassionato di vino, uno scultore, un avvocato delle Nazioni Unite e così l’appello dei profumi curiosi, hobbisti, principianti, esperti e appassionati è andato .

Eravamo lì per una miriade di ragioni, dal voler migliorare il nostro gioco nella creazione di profumi, all’ascolto del profumo, alla pittura del profumo e all’addestramento del naso ad apprezzare sia il profumo che il vino.

La prima domanda un paio di minuti dopo il primo giorno di allenamento era “Cos’è il profumo?”.

Il secondo seguì rapidamente: “Perché indossiamo il profumo?”.

Facile rispondere, queste domande non lo sono.

Naturalmente c’è la risposta tecnica alla prima, ma la seconda richiede di approfondire la psicologia, piuttosto che la fisiologia.

Nel XVII secolo la profumeria nasce dall’esigenza funzionale di profumare le pelli conciate.

I primi profumieri francesi si sono evoluti dall’industria conciaria ed erano abili nel profumare la pelle utilizzata in indumenti come i guanti. Il nome di una casa di profumi contemporanea Maître Parfumeur et Gantier rievoca queste antiche radici. I primi 17 profumieri crearono oggetti profumati da indossare e adornare la persona.

A quei tempi, gli aristi non indossavano profumo sulla pelle.

Non abbiamo davvero bisogno di indossare un profumo oggi.

A differenza dei conciatori e degli aristocratici del XVII secolo, il profumo è totalmente inutile e persino diffamato da alcuni come foriero di tossine dannose per l’ambiente e la rovina di chiunque sia incline alle allergie.

La domanda senza risposta del perché indossiamo il profumo

perché indossiamo il profumoTuttavia, chiedi a 30 persone perché lo indossano e rimarrai sbalordito dalle risposte divergenti.

Abbiamo chiamato per la maggior parte risposte di una sola parola, ma all’interno di ogni parola c’era un intero romanzo.

Come individui, abbiamo avuto tutti rapporti diversi con il succo all’interno delle bottiglie e motivi per indossare il profumo.

Di seguito è riportato l’elenco letterale:

  • Espressione di se
  • trascendenza
  • Spirituale
  • Aura
  • Maschera o mantello
  • narrativa
  • Storie
  • Arte
  • guarigione / terapia
  • Musica
  • Psicologia
  • Comunicazione
  • Miglioratore dell’umore
  • creatività
  • Estratto di natura
  • Ancorato sul posto
  • bellezza
  • ornamento
  • Differenziazione
  • Emotivo
  • Indulgenza
  • Nostalgia
  • Ricordi
  • Tecnologia
  • Il profumo come un’impronta digitale profumata

Sapere perché gli altri indossano il profumo non ci avvicina necessariamente a indovinare perché lo facciamo.

Ed è come dovrebbe essere.

Man mano che il corso della settimana procedeva e sperimentavamo e creavamo i nostri profumi, era chiaro che l’interpretazione di un aroma di una persona non era quella di un’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *