Olio di Neroli

Olio di Neroli, la regina della profumeria e della cura della pelle

I benefici dell’olio di neroli sia nella cura della pelle che nella profumeria lo rendono una nota e un ingrediente naturale vicino al mio cuore e a casa. I

l suo aroma inebriante e quello dei suoi cugini, l’arancia dolce e il mandarino, permeano l’aria primaverile nel mio giardino, diffondendosi su e oltre il muro di macerie dal frutteto del mio vicino.

L’inverno però è la stagione degli agrumi. È quando raccogliamo i frutti maturi e accogliamo il loro profumo edificante e i benefici per la salute del loro succo aspro.

I benefici dell’olio di neroli nella cura della pelle sono stati documentati da quando i primi prodotti erboristici sono stati scritti a mano, e per una buona ragione.

Funziona bene su tipi di pelle così diametralmente opposti, dalle pelli grasse e inclini all’acne alle pelli più mature.

La sua versatilità rende l’olio di neroli un olio essenziale sempre presente anche nella tavolozza del mio formulatore per la cura della pelle naturale.

L’olio di neroli (Citrus aurantium) viene distillato a vapore dai fiori dell’arancio amaro, un frutto assolutamente impossibile da mangiare a meno che non venga dosato con zucchero e trasformato in marmellata.

È davvero amaro! Non c’è da stupirsi quindi che l’arancia amara sia stata sostituita dall’arancia dolce, che ora viene consumata o bevuta dalla maggior parte di noi quasi quotidianamente.

Antenati del profumo di Neroli

Antenati del profumo di Neroli

Fino al XIV secolo circa, l’arancia amara era l’unica specie coltivata a Malta e in gran parte del Mediterraneo e dell’Europa meridionale.

La coltivazione dell’arancio probabilmente arrivò qui con gli arabi, che portarono anche il loro ingegnoso sistema di irrigazione dell’agricoltura nelle isole.

La parola maltese per arancia, Laring, deriva dall’arabo persiano.

I commercianti portoghesi portarono arance dolci dall’India nel 14° secolo e senza dubbio i Cavalieri dell’Ordine portoghesi o San Giovanni le introdussero a Malta.

L’umile arancia amara ha quindi una ricca storia e un posto legittimo a Malta come alimento, anche se l’abbiamo soppiantata dai boschi di arance dolci nel corso dei secoli.

La vicinanza dell’arancia amara nella nostra parte del Mediterraneo e la lunga storia dell’albero nelle nostre isole, mi ha spinto a incorporare il Neroli, insieme alla bigarade petitgrain e all’arancia amara nella mia gamma di eau de parfums.

Per me, l’olio di neroli fa parte del mio patrimonio culturale locale e il suo olio di fiori è magico.

Una delle prime cose da notare del Neroli, vero e puro, è che è uno dei più costosi da produrre.

Quindi attenzione alle imitazioni a buon mercato.

Questo olio intensamente floreale, agrumato, inebriante e il più romantico richiede sacchi di fiori d’arancio amaro – circa 450 kg, per produrre circa 450 g .

Deve avere poteri magici per garantire quel tipo di lavoro intensivo.

Fortunatamente, un po’ fa davvero molto quando si tratta di Olio di Neroli.

Fototossico o no?

Fototossico o no

Molti oli essenziali di agrumi sono ritenuti fototossici o fotosensibilizzanti: questo significa, in parole povere, che se applicati sulla pelle, possono di fatto aumentare la suscettibilità della pelle ai danni dei raggi UV.

La maggior parte dei colpevoli dell’olio di agrumi sono quelli che vengono espressi direttamente dalla buccia del frutto; ma non in tutti i casi, quindi cerca gli oli di agrumi che intendi utilizzare nella cura della pelle.

E mentre il neroli non è considerato fotosensibilizzante, è un potente olio essenziale e deve essere ben diluito e usato con parsimonia se lo si utilizza in qualsiasi cosmetico fai da te.

Per questo motivo, troverete che la cura della pelle commerciale che utilizza l’olio di neroli tende ad essere raccomandata per l’uso durante la notte come prodotto riparatore e riparatore che avrà le ore di sonno per lavorare.

Gli oli distillati di agrumi e quelli privi di furanocumarina (FCF) vengono utilizzati in cosmetica per ridurre gli effetti fotosensibilizzanti. In Parfums Clandests utilizziamo, ad esempio, l’olio di bergamotto FCF.

4 benefici dell’olio di neroli nella cura della pelle

4 benefici dell'olio di neroli nella cura della pelle

L’olio di neroli ha proprietà antibatteriche e, come la maggior parte degli oli di agrumi, è astringente.

Generalmente schiarisce e tonifica, il che è utile per ravvivare le pelli pigre, schiarire e bilanciare il tono della pelle.

Come cicatrizzante (riparatore dei danni alla pelle), l’olio di Neroli viene utilizzato sulle pelli mature per aiutare a ridurre i capillari rotti stimolando la crescita cellulare.

Ha un’azione simile dissolvendo i segni dell’acne e le cicatrici come le smagliature.

Il neroli è un favoloso compagno degli oli essenziali di  arancia dolce, rosa canina e cardamomo.

Questi profumi da soli sono l’indulgenza divina.

Quindi, mentre possiamo relegare l’ingestione del frutto dell’arancia amara oltre alla marmellata, possiamo apprezzare l’olio di neroli derivato dal suo fiore dal profumo divino e goderci i suoi poteri edificanti e ricostituenti per la pelle, il corpo e la mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.